Pagine

lunedì 8 maggio 2017

Il Monopoli è Milano


Il libro CamminaMilano presenta una serie di itinerari scritti da autori diversi, tra cui Gerry Scotti, Biondillo, Eugenio Finardi e Pao. Merita di essere letto il pezzo di Nanni Delbecchi, giornalista toscano di scuola montanelliana, ex giornalista de “Il Giornale” (quello di Montanelli, natuurlijk) e de “La Voce”, ora al Fatto Quotidiano.  Il suo non è propriamente un itinerario, ma una sorta di ricerca di corrispondenze. Tra cosa? Tra il Monopoli e Milano, che secondo Delbecchi sarebbe la città cui è ispirata la versione italiana del gioco. Le analogie riscontate sono (a sinistra le vie del Monopoli, a destra quelle di Milano):

Marroncine

Vicolo Stretto e Vicolo Corto= Cinque Vie.
Motivazione dell'autore: L'angustia di queste strade meneghine e la fatiscenza di alcune case. Dice che qui resistette uno degli ultimi moicani a non volere il bagno in casa.

Azzurre

  • Corso Vesuvio= Corso Buenos Aires
  • Bastioni Gran Sasso= Bastioni Porta Venezia
Motivazione dell'autore: Fino a qualche tempo fa i Bastioni di Porta Venezia erano chiamati anche Bastioni Gran Sasso, dalla non lontana via Gran Sasso.

Arancioni

  • Via Accademia= Via Beato Angelico
  • Corso Ateneo= Viale Romagna
  • Piazza Università=Piazza Leonardo Da Vinci.
Motivazione dell'autore: La toponomastica universitaria del gioco suggerisce di andare in Città Studi, dove in Piazza Leonardo Da Vinci si trova il Politecnico.

Marroni

  • Corso Raffaello= Via Brera
  • Piazza Dante= Largo Treves
  • Via Verdi= Via Verdi
Motivazione dell'autore: Via Verdi a Milano esiste già e potrebbe essere benissimo quella della fantasia, tutto il resto viene di conseguenza e Largo Treves è elegante come Piazza Dante.

Rosse

  • Corso Magellano= Via Monte Rosa
  • Via Marco Polo= Via Washington
  • Largo Colombo= Piazzale Lotto
Motivazione dell'autore: Zone eleganti e alto-borghesi (e un po' cimiteriali) a Milano,  zona in cui si paga molto nel gioco, quindi elegante e alto-borghese.

Gialli

  • Piazza Giulio Cesare=  Piazza Giulio Cesare
  • Le altre vie= Via Vincenzo Monti e via XX settembre. Motivazione dell'autore: Piazza Giulio Cesare è Piazza Giulio Cesare. La zona sembra proprio Fiera-Sempione.

Verdi

  • Largo Augusto= Largo Augusto
  • Via Roma= Via Larga
  • Corso Impero= Corso Vittorio Emanuele
Motivazione dell'autore: Ancora una volta, una via monopoliana ha lo stesso nome di una strada ambrosiana e Corso Impero dà l'idea di una centralità e di un'importanza che si incarnano perfettamente il Corso Vittorio Emanuele. Quanto a Via Roma, solo Milano può permettersi di non averne una, scrive Delbecchi, che vede in via Larga una degna sostituta.

Viola

Viale dei Giardini= Viale dei Giardini
Parco della Vittoria: lo deve ancora trovare, ma lo sta cercando.  Il testo è del 2006. Potrebbero essere i Giardini di Porta Venezia, i Giardini Montanelli.

Ispirazione

Il  giornalista ha prodotto questo tour dopo dopo aver avuto un'intuizione davanti all'Azienda Elettrica Municipale in via Benedetto Marcello. Si è ricordato che Milano ha una stazione per punto cardinale. Gustoso quando descrive il modo di darsi appuntamento a Milano, davanti a luoghi precisi, come banche, negozi o locali e del fatto che sia considerato normale, mentre per lui, toscano trasferito, non lo era affatto, almeno all'inizi
Massimiliano Priore

Nessun commento:

Posta un commento