Pagine

martedì 9 maggio 2017

Gogol' ostello, non solo ostello

Nel libro “La leggenda dei monti naviganti”, Paolo Rumiz scrive che alcune strade rimangono poco battute a causa della vicina alle grandi vie di comunicazione.  Prendete via Chieti a Milano. Sapete dove si trovi? E’ una traversa della celeberrima Piero della Francesca. Ecco, andateci ed entrate al Gogol' Ostello, che meriterebbe una visita solo per il nome. Certo, non è il solo ostello di Milano, ma non è solo un ostello.  E’ caffetteria, anzi cafteria, dove si possono gustare bevande insolite e sfiziose come il the speziato con i chiodi di garofano. Mentre si beve, si possono consultare i libri presenti ed è consentito portarli via. Se qualcuno vuole donare i propri, è bene accetto, ma non obbligato.  Un tipo morbido di book-crossing. Vengono fatti anche aperitivi in lingua. Restando in tema di cibo, c’è anche l’apericena eritreo.  E poi, mostre, concerti, corsi, tra cui progetti con Arci Metromondo, con Redstarline collabora, presentazioni letterarie (è un caftè letterario, non era stato scritto espressamente) e teatro.  Dirige tutto una ragazza, Asli.  L’atmosfera è quella di una casa, l’arredamento e i colori sono scelti con cura e tutti questi elementi concorrono nel farne un ambiente accogliente, un po’ retro, dove passare qualche ora, o un soggiorno, trovando anche tranquillità e persone con cui conversare. Perché Milano è anche città turistica e grazie a posti così lo può essere ancora di più. Possibili sorprese da queste parti, per scoprire anche le laterali di Piero della Francesca.
Gogol ostello, via Chieti, 1- Angolo via Piero Della Francesca.
Massimiliano

Nessun commento:

Posta un commento