Pagine

martedì 9 maggio 2017

Decadenti e raffinati, ci sono ancora?

Ricordate i vecchi hotel termali? Quelli in cui negli ultimi anni dell'Ottocento e nei primi del Novecento la buona società del vecchio continente usava soggiornare per riprendere il benessere fisco e mentale. Fior fior di intellettuali, diplomatici e romantici mistici d'Occidente amavano questi luoghi così appartati e tranquilli da poter concedere loro una meritata rigenerazione fisica con tutti i sensuali extra connessi. Il film "Grand Budapest Hotel" ritrae perfettamente questo bellissimo quadretto e questo spaccato di società che ormai ai giorni nostri si è purtroppo estinto e viene ricordato con una tenera malinconia. Ci sono alcuni hotel termali e balneari sparsi in giro per la nostra penisola che ormai sono decaduti e rappresentano uno stile tipico appartenente al passato. RSL in questa rubrica avvierà una ricerca particolare che verrà aggiornata di volta in volta:  Raccogliere informazioni su località e strutture ricettive dal fascino decadente e dal passato glorioso.
Per gustarvi ancor di più le nostre recensioni vi suggeriamo di sorseggiare un Singapore Sling durante la lettura. Il cocktail è quantomai adatto a questa tematica perché proviene da una dimensione e da un passato incantato ed irripetibile. Il Singapore Sling è un miscuglio di elementi esotici come l'Angostura, il Lime ed il succo d'Ananas uniti ad ingredienti più "colonialisti" come il Gin, originariamente creato nei Paesi Bassi.
Perché questo cocktail? Perché è strettamente legato ad uno di quegli storici hotel che nei secoli scorsi erano il fiore all'occhiello di un'Occidente glorioso in ogni parte del mondo. La bibita fu creata infatti da Ngiam Tong Boon, barman del famosissimo Raffles Hotel di Singapore. L'hotel nacque da un agglomerato di bungalows costruiti nel 1887 sulla spiaggia nell'area coloniale della città, poi venne costruita la struttura portante che nel 1899 aveva già tre piani e una grande lobby centrale.
Il simbolo principale dell'hotel oggi rimane ancora la grande palma del Madagascar al suo interno. La leggenda dice che le sue foglie sono indirizzate ad est-ovest per orientare i viaggiatori che si fermavano qui con l'illusione di trovare una piccola dimensione occidentale in un mondo talmente lontano da casa..... Bevetevi il vostro Singapore fingendo un po' di essere dei visitatori antichi negli hotel che noi racconteremo.
A Presto
Arlo Skocir

Nessun commento:

Posta un commento