Pagine

sabato 21 dicembre 2013

Milano tra le due guerre

 La mostra in corso a Palazzo Morando (13 dicembre-13 febbraio), in via Sant’Andrea, si intitola Milano tra le due guerre.  Le foto sono di Arnaldo Chierichetti, 1887-1975, lo stesso che ha aperto il negozio in corso di Porta Romana (è corretto utilizzare il passato prossimo).  Sono foto in bianco-nero e fanno sì che la mostra meriti di essere visitata, nonostante magari certi soggetti li abbiamo visti.
Altri motivi per andare sono:

1 )Le macchine fotografiche d’epoca.
2) La foto dall’alto di San Vittore: si capisce perché si parla di raggi.
3) Le foto di Bottonuto, quartiere malfamato che stava proprio in centro (zona via Albricci/Unimi) e poi demolito.  http://archiviostorico.corriere.it/2010/ottobre/08/Contrada_Bottonuto_ventre_Milano_co_7_101008022.shtml (ma che la zona intorno alla Statale fosse una sorta di corte dei miracoli, lo si sapeva)
4) Capire finalmente qual è la torre di Bona.
5)      La festa della neve.
6)  Le scritte con le urla in milanese dei mercanti del Verzée (Verziere), simili a quelli di De André nel passaggio tra Creuza de ma e Jamin-a.

Il percorso è suddiviso in sale tematiche. Da non perdere quella dedicata all’ospedale Derganino, che dà qualche informazione sulla situazione sanitaria a Milano in quel periodo.

Si trovano anche frasi e poesie: Gogol, Tessa, Palazzolo etc. Sinestesia.

Massimiliano

Nessun commento:

Posta un commento