Pagine

lunedì 28 ottobre 2013

Santa Maria in Corte Regina

Via Palmanova/via Regina Teodolinda


Chiesa che sorge in una zona longobarda. Non lontano ci sono la chiesa di San Giuliano a Cologno Monzese con inscrizione con l’attribuzione alla regina Teodolinda e quella di a Precotto di San Michele Arcangelo, protettore dei longobardi.  
Corte regina: podere che secondo la leggenda sarebbe appartenuto a Teodolinda. Rottole (nome della via dove sorge oggi  la chiesetta e del quartiere)  potrebbe derivare da Rotari, re dei longobardi. Nel XIII secolo le monache della Vettabia fecero qui un loro monastero.
Santa Maria in Corte Regina venne fatta costruire nel 1352 da Bernabò Visconti per la propria moglie Regina della Scala (madre di Verde Visconti,  ava di Carlo V e soprattutto di di Maria Teresa e di Giuseppe II, che potevano trovare una legittimazione di sangue per la signoria su Milano)
Nel 1582 (?) venne intitolata a re magi. La pala con l’adorazione dei re magi oggi a Santa Maria Rossa, che dal 1774 ne è la proprietaria.
Dopo la soppressione di molti ordini monastici da parte degli austriaci (1773) venne venduta. Dopo tante vicissitudini, negli anni Sessanta del XX secolo è stata ricostruita cercando di recuperarne lo stile.

Mp

Nessun commento:

Posta un commento