Pagine

domenica 9 giugno 2013

Rotta per: Vigentino (parziale)- Morivione



Andate in Duomo, il 24 al capolinea e scendete alla fermata Ripamomti/Barletta. Sul cartello dell’Atm c’è scritto Gallura, ma non preoccupatevi, è quella giusta. In ogni caso, è quella prima di Quaranta. Attraversate via Ripamonti e imboccate proprio via Barletta.  All’angolo con via Matera troverete il teatro Vigentino, di Isabella Cremonesi, specializzato in improvvisazioni. Ammirate i profili dei capannoni industriali in disuso. Arrivate fino al corso d’acqua: anche qui archeologia operaia. Prendete via Ortles, ritornate in Ripamonti e riattraversatela. Da via Gallura, dove c’è una società sportiva storica, il Forza e Coraggio, fate il vostro ingesso in via dei Fontanili e percorretela verso destra. Forse all'inizio vi deluderà, se il nome affascinante vi ha evocato scenari bucolici o comunque d’altri tempi. Però verso via Corrado il Salico, dove c’è un ristorante libanese, diventa interessante anche grazie un parco. Proseguite e arriverete a Morivione. Interessante la teca con la statua della Madonna dedicata ai caduti di Morivione. Guardate ai lati e noterete due fasci littori (almeno, a me sono sembrati fasci littori). Morivione ha case decorate e ha ancora qualcosa del borgo.   

Salite sopra: poco distante, sulla destra, c'è la 79, direzione Porta Lodovica. 

                         Foto Vigentino









Nessun commento:

Posta un commento