Pagine

domenica 28 aprile 2013

Libertà, ecologia e serendipità: RadicediK allo spazio Kryptos



Laureato in filosofia con il massimo dei voti, non saprei ancora rispondere in modo esauriente alla domanda: “Che cos’è la libertà”?.  Forse neanche in modo poco esauriente. Non me ne faccio una colpa eccessiva né tantomeno è per questo che considero il mio filosofare dilettantesco.  Filosofi, scrittori, poeti e altri hanno esposto le proprie teorie, spesso in contrasto l’una con l’altra. Senza voler riproporre qui una carrellata di queste visioni, mi sentirei di dire che la libertà si presenta spesso come un gioco, una relazione, un equilibrio tra fattori diversi. Ritrovo questa interpretazione di questo concetto  nell’esposizione del gruppo di designer, architetti e artisti RadicediK, che ho visto allo spazio Kryptos di via Panfilo Castaldi, 26 durante il Fuori Salone.
  

Otto creazioni.


Alterego: pouf scomponibile e ricomponibile

Gaudio: Portavino di  legno la cui forma è mutuata dalla curva matematica catenaria, la forma più libera per la distribuzione dei carichi in ingegneria e utlizzata da Gaudi per la Sagrada Familia. Andreea Ioachim, la ragazza che mi ha fatto da guida, mi ha spiegato che se si tiene alle estremità una corda e la si lascia andare, essa disegna questa forma .

Guna lamp: Lampada da parete ispirata al gioco tra necessità e scelta, tra ciò che è già dato e ciò che apportiamo noi.

Unchained: Lampada dall’aspetto di catene spezzate.

Jar: Interazione libera tra vaso diviso e pianta, che si cercano, interagiscono, si completano, creano simbiosi.

In volo Mensole per libri che evocano gabbiano.

If Specchio con su la poesia di Kikpling. Disponibile nella lingua che si desidera.



Per ultima, quella che mi interessa di più. Karriola. Una sdraio ispirata alle carriole (quindi libertà di movimento) dei muratori e realizzata con il materiale delle saracinesche.  Materiale reinterpretato e soprattutto recuperato e riciclato.



In realtà ero andato lì a vedere la mostra fotografica sul tema del primo passo soglia varcata e le sue conseguenze di Gianna Carrano Suné.  Quando si dice la serendipità.

Mp

Nessun commento:

Posta un commento