Pagine

sabato 16 febbraio 2013

Venezuela



Ancora poche ore per vedere la mostra fotografica dedicata al Venezuela contadino allestita alla casa delle culture del mondo di via Natta e promossa dall’Assessorato alla cultura della Provincia di Milano. L’autrice è Teresa Carreño, venezuelana, che dal ’95 vive a Milano, dove si è diplomata al centro di fotografia Cpp Bauer; tra i suoi reportage la ex Jugoslavia, il Kossovo e  l’Albania; pubblica su Iodonna, Vogue, D di Repubblica, Ok salute. Questo servizio sul Venezuela è stato fatto nel 2010. Occasione della mostra: due secoli di indipendenza delle Americhe. Venticinque foto, soprattutto di persone (solo una raffigura solo oggetti), soprattutto primi piani, in un percorso che ridà il rapporto di queste persone di un mondo lontano dal nostro con il lavoro, il cibo, la terra. Volti di contadini, mani di contadini, piedi di contadini, corpi di contadini, odori di contadini. E di contadine. L’autrice ha soggiornato nella regione per novanta giorni, facendosi ospitare nelle loro case.

Si può consultare anche un libro di foto sempre di Teresa Carreño che come tema il rapporto mamma-figlio in diversi Paesi.


Mostra: Venezuela contadino

Dal 1 al 17 febbraio.




Il teatro di questa opera è un centro di aggregazione, soprattutto giovanile, dove si possono trovare libri sull'immograzione, sull'incontro tra le culture etc. Anche in lingue straniere, anche insolite. C'è l'accesso wifi, mi sembra.  

 Mp

Nessun commento:

Posta un commento