Pagine

sabato 21 luglio 2012

Milano capitale imperiale



Milano capitale dell’Impero Romano dal 286 al 402. Lo storico Bosisio in Storia di Milano ci informa che il palazzo imperiale era situato nella zona via Torino-via Carrobbio. Il complesso dei palazzi della corte era in tutte le vie limitrofe, come via dei Piatti. Vestigia ne è la dicitura "al palazzo" della chiesa di San Giorgio (più recente) in via Torino. Era adiacente al palatium, il complesso imperiale di cui si è scritto sopra. In centro-via Nirone, via Luini, via Circo etc, si possono vedere i resti del circo. L'area copriva: via Magenta, via del Torchio, via Brisa, via Cappuccio, via Circo e via Morigi. Milano all’epoca era una città fortificata e turrita: si è stimato che le torri fossero circa trecento. Ne rimane una, in corso Magenta/via Luini, vicino al museo di archeologia.Si vede bene entrando in via Luini. Ora è il campanile della chiesa di San Maurizio.

L’imperatore Massimiano fece costruire delle porte, triplicando l’estensione della città. Esse erano: 
orientale o argentea (piazza san babila)
ticinese (dove è ora, quella medievale)
vercellina (santa maria alla porta)
giovia o iovia (san giovanni sul muro. quando si parla della costruzione del Castello sforesco, si fa accenno a porta giovia)
comasina (in fondo a via broletto, dove c'è via cusani)
romana (cso pta romana via maddalena)
nuova (dove è ora, piazza cavour, via fatebenefratelli, via manzoni).

Come erano prima
corso di porta romana era larga circa nove metri, era lastricata e aveva portici e all'incrocio con vigentina e lamarmora erano situati archi di trionfo.
in via conca era situata l'arena, dove si facevano le lotte tra i gladiatori.
nella zona di corso di porta vercellina si trovavano la residenza suburbana imperiale e un circo.
dove ora c'è l'ambrosiana, c'era il foro.


Mp



Nessun commento:

Posta un commento