Pagine

venerdì 27 aprile 2012

Felicità interrotta, il senso di una ruota senza la sua bicicletta..
nessuno si chiede come stanno le ruote abbandonate,
come un'orfano senza genitori, come un ramo staccato dall'albero
ancora non puoi fare a meno della tua anima nel tuo corpo intero.
Per anni hai corso per le vie strette e larghe della città,
il manubrio ti guidava e il telaio ti sorreggeva dandoti una grande forza...
il voltaggio, la circonferenza, l'areodinamicità sono parole lontane ormai
mentre ora la tristezza ti assale e fuggir non puoi.
Come sono i cuori sulla strada, nella pioggia come questa ruota?...
legati ad un destino che non conoscono 
derubati dal loro amore, della loro vita, dei loro cari
senza quei battiti e quelle pedalate che li fanno sentire veri.

Nessun commento:

Posta un commento